Scopri perché il tuo internet è lento

Perché internet è lento?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ci tengo a precisarlo: questo articolo non aggiusterà la tua adsl.

In compenso ti aiuterà a capire quali sono i fattori che portano ad una percezione di lentezza quando usi internet sul tuo pc, smartphone o dispositivo multimediale.

La distanza dalla centrale / cabinet

Purtroppo non è una scusa anche se spesso questa frase viene utilizzata senza le opportune verifiche.
La distanza dalla centrale è uno dei fattori che più incide sulla vostra velocità massima ottenibile, in quanto il segnale non riesce a percorrere tutto il tragitto dall'origine a casa vostra in modo costante.
Ci sarà quindi una attenuazione delle frequenze che compongono il segnale (nell'ADSL2+ parliamo di 2Mhz, nella VDSL parliamo di 8-12-17Mhz, e via dicendo).
Questo aspetto non è migliorabile in alcun modo e con nessun intervento.
Se siete lontani non potete far altro che avvicinarvi alla centrale cambiando casa, o attendere che con le nuove tecnologie (ad esempio FTTCab e FTTHome) la fonte del segnale si avvicini a casa vostra.

La qualità della linea

Il secondo fattore importante e su cui invece c'è margine di miglioramento è la qualità della linea.
Infatti proprio perché tra voi e la fonte c'è il famoso ultimo miglio, c'è speranza di trovare rimedio alle vostre pene.
Fortunatamente casa vostra non è quasi mai alimentata da un solo cavo (salvo che abitiate in campagna e la vostra casa sia distante centinaia di metri dalle altre).
Questo permette ai tecnici che intervengono in caso di guasto o manutenzione, di sostituire la tratta che vi collega alla centrale o al cabinet (nel gergo chiamato cambio-coppia - che non è nulla di porno).
Come si ottiene una linea performante? Trovando la miglior combinazione di cavi che vi portano alla fonte con il miglior rapporto SEGNALE/RUMORE (quello che sui router vedete alla voce NOISE MARGIN).
Questo parametro è definito infatti dal rapporto tra la quantità di segnale, e il rumore presente sul cavo.
Esistono numerosi profili per rendere la linea più stabile, e talvolta la riduzione del segnale (quindi della velocità massima vendibile su di una linea) è una strategia utilizzata per migliorare questo rapporto, che per avere buona qualità, è consigliabile sia sempre superiore a 6.0 db

Il profilo commerciale

Avere INTERNET a 100, 300, MILLE Mega fa gola a tutti, ma spesso accanirsi troppo verso un numero può avere effetti deleteri. Soprattutto se il segnale arriva sempre sul doppino di rame.
Spesso è utile confrontarsi con un esperto o con un vicino che ha già attivato contratti con linea FTTCab (quindi fibra fino al cabinet) per vedere quanto arriva in casa sua.
Ipotizziamo di essere a 400 metri dal cabinet, e sappiamo che un nostro vicino va a 75Mbit in down e 19 in UP per motivi precedentementi spiegati.
Abbiamo due strade: la prima è quella di richiedere un contratto fino a 100 Mega in down e fino a 30 in UP, ottenendo un aggancio di segnale simile a quello del nostro vicino.
La seconda è quella di richiedere un profilo inferiore, e avere prestazioni migliori.
Ebbene sì, talvolta con meno si ottiene di più.
Perché?
Per la regola del rapporto segnale rumore.
Se con un segnale a 100Mega in Downstream e 30Mega in Upstream (al cabinet), la linea si stabilizza a 6 dB negoziando la velocità a 65M in down e 14 in UP, vuol dire che ci sono condizioni che impediscono alla linea di essere pienamente performante e quindi ogni giorno, in base a condizioni variabili della linea avrete mega più, mega meno, con rischio di disconnessioni o errori di linea in base alla qualità della rete.
Se però richiediamo una 50Mega in Downstream con 10 Mega in Upstream (al cabinet), in casa nostra arriveranno 50Mega pieni con un rapporto segnale rumore di 10 o 11db, e 10 Mega in Upstream con un rapporto segnale rumore di circa 9 dB.
Questa condizioni vi permette però di avere una stabilità costante e di non avere errori, in quanto la linea inizerà a fare errori solo quando scenderà al di sotto dei 6dB, cosa che prima era molto probabile dato che era al limite della sua portata.
A livello di prestazioni questa situazione equivale ad avere un ping più reattivo, e una minore o addirittura quasi inesistente, perdita di pacchetti, con una esperienza di internet migliore, con un risparmio economico (un profilo a 50M si presume costi meno di un profilo a 100M), e una differenza di velocità, che seppur minore, sarà quasi impercettibile.

Una volta migliorata la qualità della linea che arriva in casa, resta solo un fattore che potrebbe ancora farvi andare più piano del necessario: 

Il Wireless

Come qualunque tecnologia senza fili, anche il wi-fi del vostro router è soggetto a interferenze.
Esistono numerose applicazioni utili per scoprire il canale più adatto per la vostra rete: io vi consiglio Analizzatore Wifi1, una applicazione gratuita che grazie ad un grafico molto intuitivo vi aiuterà a capire il canale più libero da selezionare sul vostro router, che spesso effettua una ricerca automatica e non sempre è in grado di comprendere cosa accade all'interno del vostro appartamento e nella stanza in cui realmente utilizzerete il pc.
Per ovviare a problemi wifi esistono varie possibilità:

Se tuttavia non potete rinunciare al wifi, assicuratevi di avere un router dotato di una antenna 2,4 Ghz e 5Ghz. Questa doppia frequenza vi aiuterà qualora abitiate in un condominio pieno di reti wifi che creano numerosi disturbi. La TP-LINK ha un valido router (attenzione, non è un MODEM), in grado di gestire a poco prezzo la vostra rete di casa.

Se neppure questo dovesse bastare e non abitate nella Reggia di Versailles, potreste considerare l'ipotesi di installare una antenna più potente di quella integrata sul vostro notebook. Ma difficilmente questo risolverà i vostri problemi senza aver prima gestito i passaggi precedenti.

1Scarica Analizzatore Wifi da Google Play

Leggi l'articolo "Internet lento? Non è sempre colpa del tuo operatore!"

Siti Web Fai da Te

Realizzo siti internet a Modena e in tutta Italia avvalendomi di CMS come Joomla e Wordpress. Il sito internet "tipo" che consegno ai miei cliente è un "sito internet fai da te". L'utente finale sarà in grado di aggiornare ogni sezione del sito, aggiungere nuove pagine e personalizzare i menu in autonomia. Eseguo corsi di formazione all'utilizzo del pannello di amministrazione del sito per chi non ha molta esperienza.

Supporto Audio/Video

A Modena offro consulenze in ambito audio e video. Se ti serve una produzione musicale o remake di un brano, una video presentazione per il tuo progetto, contattami e descrivimi la tua necessità. Farò il possibile per gestire la tua richiesta.

Corsi di informatica

Se sei di Modena e vuoi imparare ad utilizzare il computer, lo smartphone, gestire le email o affacciarti al mondo di Facebook, posso aiutarti a muovere i primi passi. In poco tempo imparerai a fare cose che fino a poco tempo fa non avresti neppure immaginato di fare. Inoltre se hai bisogno di approfondire argomenti di informatica affrontati a scuola posso creare un piano di studio insieme a te con ripetizioni di informatica a Modena e on-line.

Contattami

La Joko Web Solution di Giovanni Corigliano è a Castelfranco Emilia in provincia di Modena.

I miei contatti: